In difesa della sanità pubblica,  di una scuola pubblica e laica,  dei senza diritti,  dei diversi,  delle regole sociali, ...  Paolo Sarti  Sì,  fa la differenza!

 Paolo Sarti

Paolo Sarti
candidato consigliere regionale nella lista
Sì - Toscana a Sinistra



  • Un servizio sanitario di qualità

    No ai ticket più alti d’Italia, all’accorpamento delle ASL a scapito dell’efficienza dei servizi, agli appalti al privato e alla riduzione del personale che abbassano la qualità della sanità pubblica toscana.
    Dobbiamo invece dire Sì alla sanità pubblica: proteggerla e potenziarla perché rimanga efficace, garantita a tutti, vicina al territorio, appropriata negli interventi, e perché sappia valorizzare le professionalità presenti al suo interno, curando il malato prima della malattia.

  • Scuola pubblica e laica

    La scuola è il futuro di ogni Paese perché contribuisce in modo essenziale alla formazione dei suoi futuri cittadini.
    Dobbiamo restituire autorevolezza alla nostra scuola pubblica, svilita da anni di abbandono, di riforme prive di senso pedagogico, di tagli e fughe sul privato che ne hanno minacciato l’universalità. E al personale scolastico, ormai avvilito, sfruttato e demotivato, va restituita la sua dignità.

  • Garantire i diritti, rispettare le diversità

    È in atto una guerra quotidiana contro le donne, gli omosessuali, i “diversi”. I semi dell’intolleranza e del machismo sono sparsi ovunque nella società: nella famiglia, nella scuola, nei mass media.
    Occorre promuovere una cultura del rispetto, unica vera e duratura forma di prevenzione della violenza. Ma occorre anche impegnarsi per una garanzia laica dei diritti, per le unioni civili, i diritti del fine vita, i matrimoni omosessuali.

  • Governare l’immigrazione

    Un fenomeno che impone di essere gestito oltre l’emergenza, riuscendo a coglierne anche le potenzialità.
    Per il rispetto che dobbiamo ad ogni essere umano, e perché le politiche della paura hanno dimostrato tutto il loro fallimento, apriamo canali umanitari con vie legali d’accesso al nostro territorio, protette e condivise da tutta Europa.

 Paolo Sarti

PAOLO SARTI
 (12/09/1949)

Pediatra da molti anni, lavora da sempre nel servizio pubblico, di cui è convinto sostenitore e appassionato difensore.

"La crescita in salute dei bambini non dipende solo dalla cura e della prevenzione delle malattie: una buona scuola e dei genitori autorevoli e consapevoli sono requisiti essenziali".

Per questo un’ampia fetta della sua attività è stata sempre dedicata al sostegno delle famiglie, alla ricerca di un ruolo genitoriale efficace.

E poi nei nidi e nella scuola dell’infanzia, perché questi spazi diventassero sempre più luoghi di crescita delle potenzialità del bambino, e non degli sterili parcheggi.

Nelle scuole, con i ragazzi più grandi, è andato a parlare di sessualità e affettività, per aiutarli a crescere nel rispetto delle relazioni e delle differenze.

Un tema che gli è sempre stato caro: la medicina per gli esclusi, per chi non riesce o non ha diritto ad accedere ai servizi. Per molti anni è stato presidente dell’associazione Medici per i diritti Umani.

 Paolo Sarti - Pagina facebook

Scrivi a Paolo Sarti                       Homepage personale

Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2015